Ambiente, Territorio e Sostenibilità

catasto storico mezzagheseVenerdì 29 gennaio, ore 21 presso la sala civica della Biblioteca di Mezzago si terrà la conferenza di presentazione del Sistema informativo sul Catasto Storico Lombardo-Veneto (1876).

Uno strumento consultabile on line  (mezzago.catastistorici.it) che consente la consultazione informatica del Catasto Storico Lombardo Veneto, la lettura delle mappe ottocentesche, delle tavole e dei documenti ad esse collegati, fin nei loro più minuti dettagli. Un valido aiuto al processo di ricerca storico-scientifica, di studio e conoscenza del territorio comunale. Moderno ed efficace, consente di valorizzare il patrimonio culturale materiale (i luoghi, gli edifici, il paesaggio) e immateriale (le storie, i saperi, le pratiche, le tradizioni) del nostro paese.

A partire da Giovedì 14 gennaio il servizio di refezione scolastica di Mezzago inizierà ad utilizzare alcune tipologie di ortaggi di produzione locale e distribuirà il Pan dei Parchi, prodotti nell'ambito del progetto "Tre Parchi in filiera",promosso da Fondazione Cem Lab, dai PLIS del Rio Vallone, Molgora e Cavallera sviluppato con Cooperativa Demetra e con il contributo di Fondazione Cariplo .

Gli ortaggi forniti alla mensa scolastica, disponibili secondo la stagionalità,  sono prodotti localmente dalle aziende agricole dei tre Parchi; le coltivazioni seguono i principi dell’agricoltura integrata che ne garantiscono la genuinità e il rispetto per l’ambiente. Il Pan dei Parchi nasce dal grano coltivato nell’est brianzolo e milanese, grazie alla rete agricoltori, panificatori e commercianti, rispettando i dettami dell’agricoltura integrata.

Allegati:
Scarica questo file (3parchi in Mensa - Comunicato Stampa.pdf)Comunicato stampa527 kB
Scarica questo file (scuola_cibo_600.jpg)scuola_cibo_600.jpg109 kB

APP CEM AmbienteCEM Ambiente ha recentemente rilasciato la nuova App per smartphone chiamata DifferenziaTI che mette a disposizione una serie di utilissime funzioni per la quotidiana gestione di rifiuti domestici.

Con DfferenziaTi sarà più facile ricordarsi i giorni di raccolta rifiuti, prenotare il ritiro degli ingombranti, consultare il dizionario dei rifiuti per sapere come differenziarli, verificare dove si trova e che orari fa la Piattaforma ecologica, trovare i contenitori di raccolta rifiuti speciali più vicini a casa, segnalare, anche con foto, i rifiuti abbandonati, non raccolti o i problemi rilevati sul territorio.

In occasione dell’Assemblea dei Sindaci del Parco si è dato corso al formale giuramento delle nuove Guardie Ecologiche Volontarie, che vanno ad integrare il Gruppo di GEV che già da alcuni anni collaborano con il Parco.

Il 2015 sarà l'anno di consolidamento del progetto ECUOSACCO. Avviata ad inizio 2014, la sperimentazione si poneva l’obiettivo di ridurre la quantità di rifiuto secco indifferenziato e introdurre il concetto di tariffazione puntuale fondato sul principio del “chi produce meno rifiuti, meno paga”. Il progetto riguarda la raccolta della frazione secca indifferenziata: ad inizio anno viene fornita una dotazione standard di ECUOsacchi, stimata in base al fabbisogno familiare, sulla quale viene determinata la tariffa TARI. Successivamente solo l’utente che necessità di una eventuale fornitura aggiuntiva dovrà "acquistare" ulteriori ECUOsacchi e pagherà una quota a copertura di tutti i costi del servizio di raccolta e smaltimento connesso alla maggiore produzione di rifiuto. E' proprio questa una delle caratteristiche specifiche del nuovo sistema, la leva per stimolare tutti noi a differenziare di più e meglio, e lo strumento base di un sistema di tariffazione più equo.

Il 2015 è il consolidamento del progetto ECUOSACCO, nato l’anno scorso con l’obiettivo di ridurre la quantità di rifiuti e introdurre una tariffa più equa, in modo tale da aiutare il cittadino ad essere ancora più consapevole. Il progetto riguarda la raccolta del secco: oltre la prima fornitura di ECUOsacchi, già adeguata al bisogno familiare per il quale è calcolata la tariffa TARI, l’utente paga in base a quanti altri ne utilizza. Il progetto coinvolge, per l’anno 2015, 9 Comuni Soci di CEM Ambiente per un totale di circa 61.000 cittadini.

Di seguito puoi trovare una guida relativa alle finalità e modalità del progetto oltre ad un elenco di di risposte ai dubbi più comuni.

Per consultare e scaricare il Calendario di raccolta rifiuti 2015, clicca qui

nuovo ampliamento parco rio vallone

La scorsa settimana la Provincia di Monza e Brianza ha riconosciuto l’ampliamento dei confini del Parco del Rio Vallone in Comune di Mezzago (d.g. nr. 75 del 16/7/2014). Questo provvedimento rende definitivamente operativa la proposta di estensione delle aree in dotazione al PLIS Rio Vallone contenuta nel Piano di Governo del Territorio (PGT) approvato lo scorso 19 aprile 2013 e finalizzata alla tutela e valorizzazione dell’ambito di pregio agricolo e ambientale della porzione nord ovest del territorio comunale, riguardante una superficie di 50 ha.