Pin It

Già a partire dal 1997,  nell’ambito dello studio per la Variante al Piano Regolatore, il comune di Mezzago improntò il processo di pianificazione dello sviluppo del territorio su due concetti ben precisi: la sostenibilità ed il coinvolgimento degli abitanti.

Nell’intendo di privilegiare il punto di vista dei bambini, l’amministrazione propose alle scuole il progetto “Bambini per una Mezzago sostenibile” che inizialmente li coinvolse  nella definizione e ricerca di indicatori qualitativi e quantitativi sullo stato dell’ambiente e successivamente sulla mobilità. Il progetto si poneva l’obiettivo di promuovere una migliore mobilità autonoma dei bambini all’interno del paese in tutti i loro spostamenti quotidiani cercando di incidere positivamente sul loro sviluppo, sulla qualità dell’ambiente attraverso un minore utilizzo dell’auto e sui tempi delle famiglie.

Il progetto si concluse nel marzo 2002 con un consiglio comunale aperto in cui i bambini esposero i risultati del proprio lavoro ed espressero in modo chiaro ed inequivocabile il desiderio di potersi recare a scuola a piedi ed in sicurezza. La proposta venne accolta e per l’intero mese di maggio 2002 venne disposta la chiusura al traffico del tratto di strada adiacente l’ingresso delle scuole elementare e media negli orari di entrata ed uscita.

Come diretta conseguenza, nel febbraio 2005 è nato il progetto Pedibus, stimolato dalle proposte di alcuni cittadini e del  Comitato Genitori.
Andare a scuola a piedi è un modo per rendere il paese più vivibile, meno inquinato e pericoloso e un ottimo modo per cominciare a cambiare le nostre abitudini.

E' stato effettuato un sondaggio tra le famiglie degli alunni sul percorso più sicuro seguito per andare a scuola, si sono trovati dei volontari disponibili ad accompagnare i bimbi sul tragitto dalla loro propria casa alla scuola. Sono stati creati diversi percorsi che coprono per intero il paese e consentono a tutti i bambini l'accesso al servizio.

L' Amministrazione Comunale dal canto suo ha sostenuto attivamente l'iniziativa ed ne ha reso possibile l'attuazione, grazie al coinvolgimento diretto dell'Assessore alla pubblica istruzione e della vigilanza. Ciò ha permesso di vietare la circolazione della strada antistante la scuola per un periodo di circa 45 minuti la mattina e 45 minuti il pomeriggio: ciò non solo elimina i pericoli di auto e moto per i bambini, ma "costringe" ad un cambio radicale – anche se circoscritto - nel sistema di mobilità  delle famiglie, anche di quelle che non usufruiscono del Pedibus. Non potendo arrivare davanti a scuola con l'auto si è stimolati a scegliere mezzi alternativi quali la bici o a camminare per un breve tratto verso la scuola.

Nell'anno scolastico 2006/2007 il Pedibus è iniziato il 12 settembre: la copertura del servizio è stata assicurata per tutta la settimana, la strada è stata chiusa per i 45 minuti a cavallo dell'orario di entrata e uscita da scuola e più del'80% dei bambini ha utilizzato il Pedibus .

La "carovana" dei bambini di Mezzago che ogni giorno raggiunge la scuola a piedi si è rivelata un modo sicuro e divertente per andare e tornare da scuola. Funziona sempre, con il sole e con il maltempo, in sicurezza e rispettando il calendario scolastico. Si fanno nuovi amici, si arriva a scuola in orario, di buon umore e pimpanti all'inizio delle lezioni. Con il Pedibus non siamo costretti a limitare la libertà di muoversi dei nostri figli per paura degli incidenti, si impara l'educazione stradale sul campo e si diventa pedoni consapevoli e preparati a difendersi dal traffico.

Tutto questo grazie al volontariato, al comitato genitori, ai vigili e all'Amministrazione comunale ma sopratutto ai bimbi che vi partecipano.