Pin It

Obiettivo 40!

Il Parco Agricolo Nord Est (P.A.N.E.), nato nel giugno 2017 dalla fusione del Parco Molgora e del Parco del Rio Vallone, vuole potenziare il proprio servizio di vigilanza ecologica ereditato da quest’ultimo, dovendo svolgere il proprio servizio su una superficie che a seguito della fusione è praticamente raddoppiata (quasi 3000 ettari), comprendendo aree di 21 comuni: Agrate Brianza, Aicurzio, Basiano, Bellusco, Burago di Molgora, Busnago, Bussero, Caponago, Carnate, Carugate, Cavenago di Brianza, Masate, Mezzago, Ornago, Pessano con Bornago, Roncello, Ronco Briantino, Sulbiate, Usmate Velate, Verderio, Vimercate.

Per tale motivo il P.A.N.E. sta raccogliendo preiscrizioni in numero minimo di 40 per poter organizzare un corso di formazione per poter diventare Guardia Ecologica Volontaria, condizione indispensabile richiesta da Regione Lombardia che sovrintende al servizio.

La figura della Guardia Ecologica Volontaria (GEV) è ben definita da scopi ed attività precise: fra queste la tutela di ecosistemi e biodiversità attraverso le attività di vigilanza ed informazione, sensibilizzando le persone al rispetto di norme e buone pratiche.

Frequentando gratuitamente dunque l’apposito corso di preparazione su tematiche ambientali, per una durata di circa 50 ore in orari serali e uscite pratiche il sabato, e sostenendo successivamente un esame di idoneità, i candidati possono essere nominati Guardie giurate dal Prefetto e ricevere l’incarico dall’ente organizzatore presso il quale svolgeranno il servizio.

Collaborando in modo continuativo e regolamentato con il Parco, le GEV sono un patrimonio prezioso e imprescindibile per l’ente nel monitoraggio e nella salvaguardia del territorio.

Fra i compiti loro assegnati, vi sono alcuni articoli di leggi regionali che permettono loro di verificare il rispetto della normativa ambientale e, nel caso questa non venga rispettata, di elevare sanzioni.

Alcuni aspetti sulla normativa di tutela ambientale riguardano: le aree regionali protette, la tutela della fauna minore e della flora spontanea, la raccolta dei funghi, la tutela delle api e del paesaggio boschivo, gli scarichi delle acque reflue domestiche e di reti fognarie, gli illeciti contro il demanio idrico e i rifiuti sul territorio.

Hanno il dovere di prestare almeno 14 ore mensili di servizio.

Per approfondimenti è possibile consultare il sito regionale relativo al servizio.

L’obiettivo è raccogliere 40 preiscrizioni entro fine marzo 2019; qualora si riuscisse a raggiungere tale quorum si inoltrerà formale richiesta a Regione Lombardia, prevedendo di conseguenza di attivare il corso nell’autunno 2019.

La sede non è stata ancora definita ma sarà sicuramente nei comuni del parco.

Chi volesse ulteriori informazioni sull’iniziativa e sulle modalità invio della preiscrizione, può contattare il Parco ai seguenti recapiti: info@parcoagricolonordest.it - tel. 02.95335235 int. 4