Il comune si identifica negli atti con il nome di MEZZAGO e con lo stemma concesso in data 21.1.1929 con Regio Decreto.

 

Stemma Mezzago

Stemma di Mezzago

Lo stemma del Comune di Mezzago è riuscito a fondere due elementi di diversa natura: da un lato, ha voluto illustrare graficamente il significato della sua denominazione; dall'altro, ha inteso rappresentare qualche figura che si richiamasse alla sua storia.

Per la prima di queste due esigenze, è stata utilizzata la partizione araldica del "troncato": scudo diviso in due parti uguali da una linea orizzontale posta a metà della sua altezza. Così facendo, le due mezze parti dello scudo richiamano, per assonanza, il nome Mezzago realizzando in tal modo una strana forma di stemma parzialmente "alludente".

Per concretare invece la seconda esigenza (accertato che la famiglia lombarda dei Secchi era stata feudataria, fin dal 1475, della pieve di Vimercate, di cui Mezzago faceva allora parte) si è ritenuto di inserire nello stemma la figura del leone che tiene con una branca una spada, che è proprio la figura principale dello stemma di questa antica famiglia lombarda (vedi pagina 517 del Volume II del Dizionario storico-blasonico di G.B. di Crollalanza).

 

 

Gonfalone Comune di Mezzago

Gonfalone di Mezzago

Nelle cerimonie e nelle altre pubbliche ricorrenze, accompagnato dal sindaco o suo delegato, si può esibire il GONFALONE comunale nella foggia autorizzata con D.P.R.. n. 2118 in data 26.4.1983.