Sala consiliare Comune di Mezzago

Insieme a Provincia e città metropolitana, il comune è definito dalla Costituzione come ente autonomo con proprio statuto, poteri e funzioni (Cost 114).

Il comune è l’ente locale che rappresenta la propria comunità, curandone gli interessi e promuovendone lo sviluppo.
La legge art. 3 TUEL gli attribuisce autonomia statutaria, normativa, organizzativa e amministrativa nonché – nell’ambito dello statuto, del regolamento e delle leggi di coordinamento della finanza pubblica – di autonomia impositiva e finanziaria.

 

Funzioni

Oltre che di funzioni proprie, il Comune è titolare delle funzioni che gli sono conferite con legge statale o regionale. Competono al Comune tutte le funzioni amministrative che riguardano popolazione e territorio comunali, in primo luogo nei settori organici dei servizi alla persona e alla comunità, dell’assetto ed utilizzazione del territorio e dello sviluppo economico. Il Comune svolge anche funzioni amministrative per servizi di competenza statale, quali, ad esempio, i servizi elettorali o quelli di stato civile e anagrafe.

 

Organi del Comune

Sono organi del comune:

Il corpo elettorale elegge direttamente sia il sindaco che il Consiglio comunale.

Il Consiglio Comunale è un organo collegiale, con funzioni di indirizzo e di controllo politico amministrativo, composto da un numero minimo di 12 membri (come nel caso di Mezzago) a un massimo di 60 membri, a seconda dell’entità della popolazione comunale.
Il Consiglio si rinnova ogni 5 anni.

Le funzioni esecutive sono svolte dalla Giunta Comunale, composta dal sindaco che la presiede, e dagli assessori, nominati dallo stesso sindaco.
Il numero degli assessori è stabilito dallo statuto, entro i limiti fissati dalla legge.

Il Sindaco del Comune viene eletto dai cittadini a suffragio universale e diretto e dura in carica per un periodo di 5 anni. È un organo individuale che riveste la duplice qualità di capo dell’Amministrazione Comunale e di ufficiale del governo.
Sono compiti del sindaco: rappresentare l’ente; sovraintendere al funzionamento dei servizi e degli uffici comunali; sovraintendere all’esecuzione degli atti.
Ha inoltre competenza in materia di servizi alla persona e alla comunità, di assetto e uso del territorio, e di sviluppo economico.
Come ufficiale di governo, e quindi organo dello Stato, il sindaco ha competenza per le seguenti materie: stato civile; igiene pubblica; ordine pubblico; nei Comuni dove non esiste un ufficio di polizia, il sindaco è anche autorità locale di pubblica sicurezza.