Impronta Ecologica

In arrivo più di 850.000 euro di investimenti sugli edifici comunali mezzaghesi.
Scuole, Biblioteca e Municipio di Mezzago, saranno oggetto di diversi interventi di risparmio energetico, grazie alla scelta dell'Amministrazione Comunale di partecipare al progetto "6 comuni efficienti e sostenibili nel vimercatese", promosso e realizzato attraverso fondazione CemLab.
Il progetto nasce dall'adesione al "Patto dei Sindaci", avvenuta nel 2011 con la successiva realizzazione del PAES - Piano di Azione per l'Energia Sostenibile, che contiene obiettivi e azioni nel campo ambientale ed energetico volte alla riduzione delle emissioni di CO2.

Allegati:
Scarica questo file (Infografica_6CS.pdf)Riqualificazione energetica948 kB

A partire da Giovedì 14 gennaio il servizio di refezione scolastica di Mezzago inizierà ad utilizzare alcune tipologie di ortaggi di produzione locale e distribuirà il Pan dei Parchi, prodotti nell'ambito del progetto "Tre Parchi in filiera",promosso da Fondazione Cem Lab, dai PLIS del Rio Vallone, Molgora e Cavallera sviluppato con Cooperativa Demetra e con il contributo di Fondazione Cariplo .

Gli ortaggi forniti alla mensa scolastica, disponibili secondo la stagionalità,  sono prodotti localmente dalle aziende agricole dei tre Parchi; le coltivazioni seguono i principi dell’agricoltura integrata che ne garantiscono la genuinità e il rispetto per l’ambiente. Il Pan dei Parchi nasce dal grano coltivato nell’est brianzolo e milanese, grazie alla rete agricoltori, panificatori e commercianti, rispettando i dettami dell’agricoltura integrata.

Allegati:
Scarica questo file (3parchi in Mensa - Comunicato Stampa.pdf)Comunicato stampa527 kB
Scarica questo file (scuola_cibo_600.jpg)scuola_cibo_600.jpg109 kB

Il Comune di Mezzago ha aderito al Patto dei Sindaci, il progetto europeo per ridurre le emissioni di CO2 del 20% entro il 2020.

Aiutalo anche tu con piccole azioni quotidiane!

La scuola dell'infanzia in bioedilizia. Una iniziativa forte ed esemplare tesa a diffondere la cultura della sostenibilità, della pianificazione partecipata e della difesa del territorio. Progettatta interamente dall'ufficio tecnico comunale e realizzata con soluzioni tecniche innovative e sostenibili, utilizzando materiali naturali, in grado di garantire confort abitativo e risparmio energetico, ha contemperato esigenze di carattere formale, architettonico e tecnologico con orientamenti educativi e pedagogici.

Il piano di azione presentato dal comune di Mezzago per ridurre le emissione di CO2 di almeno il 20% entro il 2020

per approfondimenti consulta la pagina del Patto dei Sindaci

il Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile del comune di Mezzago è consultabile qui in forma integrale

In allegato pubblichiamo i documenti prodotti da Idra e Fondazione Cariplo nell'ambito dell'attività relativa al Patto dei Sindaci che riportano alcuni spunti di approfondimento su tematiche del risparmio energetico. In particolare:

  • Sistemi di riscaldamento - Sistemi di distribuzione/emissione
  • Ponti termici e serramenti
  • La Certificazione energetica in Lombardia
  • Sistemi di riscaldamento: Caldaie e Pompe di calore

Lo scorso 26 ottobre è stato presentato ed approvato in seduta di Consiglio Comunale, il Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile (PAES - in inglese: SEAP Sustainable Energy Action Plan), ovvero il documento che descrive in modo dettagliato il percorso attraverso cui  il comune di Mezzago si prefigge di raggiungere entro il 2020 gli obiettivi definiti dal Patto dei Sindaci.

Il Patto dei Sindaci è la prima e più ambiziosa iniziativa della Commissione Europea che ha come diretti destinatari le autorità locali ed i loro cittadini, per assumere la direzione della lotta contro il riscaldamento globale. Ogni firmatario del Patto dei Sindaci – Città, agglomerazione urbana o regione – assume un impegno volontario e unilaterale per andare oltre gli obiettivi dell’Unione Europea (EU) in termini di riduzione di CO2. Più precisamente entro il 2020:

  • ridurre le proprie emissioni di CO2 del 20%
  • aumentare del  20% il livello di efficienza energetica
  • aumentare del  20% la quota di utilizzo delle fonti rinnovabili.